03 giu 2010

Massime d'autore 2


















Il piacere della tavola è di tutte le età, di tutte le condizioni sociali, di i paesi e di tutti i giorni; può associarsi a tutti gli altri piaceri, e resta ultimo a consolarci delle loro perdita.


Brillan-Savarin, Fisiologia del gusto


Nascendo, l'uomo ha ricevuto dal suo stomaco l'ordine di mangiare tre volte al giorno, per recuperare le forze che gli tolgono il lavoro e più spesso la pigrizia.


Dumas padre, il grande dizionario di cucina


Ma lasciate che io ceni, pur così afflitto:  / niente è più cane del ventre odioso. / che costringe per forza a ricordarsi di lui / anche chi è molto oppresso e ha strazio nell'anima.


Omero, Odissea, VII, 215-219 Ulisse   

Nessun commento: