24 mar 2010

Cavolfiori gratinati


Difficoltà - OOOOOO bassa
Laboriosità - OOOOOO media/bassa
Costo - OOOOOO medio\basso
Tempo preparazion
e –  45 min min  circa compresa la cottura  OOOOOO medio/basso..
Facilissimo e buonissimo...
 un contorno ottimo per un secondo leggero.
.
INGREDIENTI

1 cavolfiore medio

besciamella

PROCEDIMENTO

Far bollire le cimette pulite bianche a fiocchi  del cavolfiore per 15 minuti in acqua salata.

Quando saranno lessate, ma ancora abbastanza sode, metterle in una pirofila e cospargele di parmigiano.

-preparare la besciamella (ricetta del cucchiaio d'argento dimezzata di metà)

-sciogliere a fuoco moderato in una padella antiaderente 25 gr di burro con 25 gr di farina fino rendere omogeneo il composto mescolando con la frusta
-versare tutto in una volta 250 gr di latte (metà di mezzo litro in pratica)
-a fiamma bassa sempre mescolare e far prendere il bollore,
-far cuocere con coperchio sempre mescolando di tanto in tanto per almeno 15 minuti..

-cospargere la besciamella sui cavolfiori lessati e cosparsi di parmigiano.
-Spolverare la superficie della besciamella con dell'altro parmigiano
-Cuocere 15-20 minuti alla temperatura di 180-200° finché la superficie non risulterà dorata

20 mar 2010

Torta soffice di banane















Difficoltà - OOOOOO bassa
Laboriosità - OOOOOO media/bassa
Costo - OOOOOO medio\basso
Tempo preparazion
e –  1,30 min  circa compresa la cottura  OOOOOO medio/basso

 
E' stato un esperimento, molto ben riuscito, non mi convinceva nessuna delle ricette in rete, e quelle da libro erano troppo complicate, quindi se volete una torta un po' diversa ed esotica da tè o colazione questa fa proprio al caso vostro.

Ingredienti (per tortiere di 22-24 cm)

120 gr farina
120 gr fecola
100 gr burro
120 gr di zucchero (se di canna aggiungere 10 gr)
2 banane mature
3 uova
1 bicchierino di maraschino o mezzo bicchiere di latte

mezza bustina di lievito in polvere

Procedimento

-far ammorbidire il burro
-lavorare i tuorli con il burro, mettendo da parte al fresco gli albumi
-aggiungere uno ad uno i tuorli, sempre mescolando.

-aggiungere farina, fecola, lievito tutti setacciati assieme.
-Se il composto risultasse troppo denso aggiungere con il  cucchiaio tanta acqua tiepida fino ottenere un composto cremoso, ma sempre consistente.
-frullare le banane con il bicchierino di maraschino o 4 cucchiai pieni (se non l'avete va benissimo mezzo bicchiere -di latte)
-mescolare al composto, le banane frullate con il maraschino o il latte, a questo punto il composto sarà si presenterà come una crema abbastanza densa.
-montare a neve ferma gli albumi, amalgamarli delicatamente con il cucchiaio di legno.
-Infornare a 160-170° per circa 40 minuti.


varianti

prima mi incorporare gli albumi montati a neve

-aggiungere 30 gr di gocce di cioccolato o cioccolato a scaglie
 -o 30 gr di farina di cocco (in questo caso abbassare la quantità di fecola di 20 gr)

o a fine cottura coprire con una glassa di ananas che si può ottenere facilmente mescolando 50 gr di zucchero a velo con pochi cucchiai di sciroppo d'ananas sciroppate, spalmare sulla superficie della torta.

14 mar 2010

Paccheri al pesce spada e melanzane

Difficoltà - OOOOOO bassa
Laboriosità - OOOOOO bassa
Costo - OOOOOO medio\basso
Tempo preparazion
e –  30 min  circa   OOOOOO basso
 
Questa è un primo facile, che vi farà fare una bella figura se solo avete la possibilità di procurarvi del fresco pesce spada. Consiglio i paccheri come pasta ma naturalmente la scelta è a vostra discrezione...(scusate ma non mi è riuscita la foto del piatto allora ho rimediato un'immagine lavorandola un pò con photoshop!)


INGREDIENTI PER 4 PERSONE

200 gr di pesce spada a fette
2 piccole melanzane
300 gr pomodorini maturi
olio extravergime
aglio

PROCEDIMENTO

-tagliare a fette le due melanzane e spargendole di sale grosso perché perdano l'amaro.
-tagliare i pomodorino maturi, (se la pelle non è troppo dura non servirà sbollentarli)
-metterli in una larga padella antiaderente a soffriggere - con l'olio extravergine e dell'aglio finché non si saranno un pò spappolati a fuoco medio.
-aggiungere le melanzane lavate dal sale e tagliate a pezzettini ci circa mezzo centimetro
-coprire la padella per circa 10 minuti, se necessario aggiungere mezzo bicchiere d'acqua.
-a parte tagliare le fette di pesce spada a dadini.
-Aggiungere al composto di pomodoro e le melanzane
-Lasciare cuocere mescolando altro 10 minuti.
- Servire !

07 mar 2010

Mc Italia...tutto fuorché italiano

Recentemente la catena Mc Dc Donalds propone un panino garantito con prodotti italiani al 100%, il ché potrebbe sembrare una rivoluzione, ma ovviamente ATTENZIONE c'è l'inganno, visto che i valori nutrizionali di questo pasto sono completamente da fuori di testa, nonostante la garanzia 100% italy -  e io spero sempre che ci sia tanta più informazione possibile a far cambiare le idee, la pigrizia mentale e fisica e le cattive abitudini che purtroppo stanno prendendo piede anche in province e regione che certo non hanno bisogno di omologarsi a dei gusti senza tradizione così malsane come queste catene che BISOGNA EVITARE come la peste propongono.
Questo è l'articolo, l'ennesimo che propone altroconsumo, riguardo questa novità "tutta italiana"

Povera Mc Italia 

McDonalds lancia Mc Italy, un panino 100% italiano, con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole. Operazione quanto meno discutibile: ecco perché.
Entriamo e l'ambiente è surreale. Festoni con la bandiera tricolore dappertutto, dipendenti che ci accolgono con magliette su cui troneggia il logo del ministero delle Politiche agricole. Siamo a una fiera zootecnica. O, per avvicinarci meglio al contesto, alla sede dell'associazione italo-americana di Brooklyn.

Niente di tutto questo
Siamo da Mc Donalds, che ha lanciato proprio in questi giorni il primo panino 100% italiano con l'appoggio, molto reclamizzato, del ministro Zaia. Un connubio a dir poco singolare: il colosso del cibo spazzatura vuole convincerci che si è redento e ha trovato come spalla un alto rappresentante del nostro governo.
Il panino della svolta "italiana", ci spiegano, è fatto con prodotti certificati made in Italy: farina, insalata e carne 100% italiani, formaggio Asiago Dop, crema di carciofi italiani, pane all'olio extravergine d'oliva dei Monti Iblei Dop. Fanno da contorno altre preparazioni con la filiera certificata tricolore (insalata, crocchette ecc…). Il tanto vituperato fast food si è forse trasformato nella summa del mangiar bene tipico della nostra terra?

Magari…
Peccato che le cose non stiano proprio così. Semmai è vero il contrario: le nostre materie prime scendono dal podio della qualità (se mai ci fossero salite) per comporre l'ennesimo panino dal sapore omologato e dalle caratteristiche nutrizionali a dir poco discutibili. Abbiamo fatto i conti in tasca a questo "gioiello" tricolore.

Calorie
Ben 715, ovvero il 36% del fabbisogno quotidiano di una donna. Tenete presente che un pasto completo dovrebbe fornire un terzo, cioè il 33% delle calorie quotidiane. Questo panino è evidentemente troppo calorico.

Sale
Lo sa, il collega di Zaia, cioè il ministro della Salute Fazio, che il Mc Italy fornisce 3,3 grammi di sale, cioè il 66% del fabbisogno quotidiano (l'Oms consiglia max 5 grammi al dì)?
Da solo, questo panino ci dà più della metà del sale che dovremmo assumere nell'arco di un'intera giornata. E se poi questo panino viene mangiato insieme alle patatine fritte (così è proposto nel Mc menù, alla faccia del "mangiare italiano") il consumo di sale schizza a 4,6 grammi cioè il 92% di ciò che dovremmo assumere giornalmente.

Meglio il Big Mac
Il vero paradosso? È meglio il Big Mac. Facendo il confronto tra i valori nutrizionali del Mc Italy e del classico Big Mac, il panino ministeriale non ne esce vincente. Il Big Mac, infatti, è meno calorico (495 calorie, il 25% del fabbisogno quotidiano) e contiene meno sale (2,3 grammi, ovvero il 46% del fabbisogno quotidiano). Quanto al sapore, permetteteci di dare un parimerito.

01 mar 2010

Torta alla marmellata di ciliege con pasta maddalena e pasta frolla


Difficoltà - OOOOOO media
Laboriosità - OOOOOO media\alta
Costo - OOOOOO medio
Tempo preparazion
e –  1 ora e 40 quarti circa  compresa la preparazione delle varie paste e la cottura OOOOOO medio\alto
 
Questa è una torta di pura invenzione che però devo dire onestamente riuscita ! Un pò come quando si cerca di inventare delle favole e riesci a farti ascoltare.

per rendere meglio l'idea ho cercato di fare un disegnino che ne rappresenta una fetta in sezione, perché è ben composta da 3 strati.

1 -strato primo partendo dal basso.

pasta frolla, come base, e creare un bordo abbastanza alta di almeno 4 - 5 cm.

2 strato
marmellata della sorte che preferite (viene molto bene con quella di frutta rossa, ciliegie o visciole in primis, frutti di bosco, prugnole - oppure una purea di mele fata cuocendo a fuoco lento le mele con le pere un poco di zucchero, poca acqua e se gradite uvetta

3 strato, pasta maddalena (ricetta ridotta di un terzo degli ingredienti tratta dal ricettario Artusi)
...bene cominciamo...

Ingredienti per una tortiera di cm 22 - max  24

Passaggio 1

Pasta frolla

100 gr di farina
50 gr di zucchero
 
50gr di burro  
1tuorli d'uova
1 pizzico di sale

1- fare ammorbidire il burro a temperatura ambiente
2- unire zucchero, il tuorlo, la farina. e il burro morbido.
3 Amalgamare con le mani tutto quanto fino ad ottenere una pasta omogenea, nel caso risultasse ancora troppo dura aggiungere un goccio d'acqua, (si potrebbe aggiungere anche un pò di albume, ma in questo caso la frolla risulterebbe più morbida)
4- Stendere su una tortiera di diametro 22
  
Passaggio 2

Stendere un abbondante strato di marmellata o la purea di mele o pere  (che però deve essere spappolata, ma abbastanza asciutta) ad un'altezza di circa 1 cm.

Passaggio 3
Pasta Maddalena
87 gr zucchero
54 gr farina
20 gr di burro
3 rossi d'uovo
2 albumi

-lavorare bene i tuorli d'uovo con lo zucchero, e 
-quando saranno biancastri aggiungervi la farina, lavorando per circa 15 minuti
-unire il burro fuso a bagnomaria e fatto un pò raffreddare
-per ultime le chiare montate a neve

 Passaggio 4

Versare la soffice pasta maddalena sopra lo strato di marmellata che dovrà risultare di circa 2,5 cm d'altezza. Poi se si vuole ulteriormente cospargere la superficie della pasta maddalena di mandorline pelate e affettate va benissimo)   cuocere a forno moderatamente caldo (poco più di 160) per circa 45 minuti, finché non vedete la parte superiore e della torta sufficientemente gonfia e dorata.